Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

La disabilità è la condizione personale di chi, in seguito ad una o più menomazioni, ha una ridotta capacità d'interazione con l'ambiente sociale rispetto a ciò che è considerata la norma, pertanto è meno autonomo nello svolgere le attività quotidiane e spesso in condizioni di svantaggio nel partecipare alla vita sociale.

La classificazione ICIDH (International Classification of Impairments Disabilities and Handicaps) del 1980 dell' Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) distingueva tra:

menomazione intesa come perdita o anormalità a carico di una struttura o una funzione psicologica, fisiologica o anatomica e rappresenta l'estensione di uno stato patologico. Se tale disfunzione è congenita si parla di minorazione;

disabilità, ovvero qualsiasi limitazione della capacità di agire, naturale conseguenza ad uno stato di minorazione/menomazione;

handicap, svantaggio vissuto da una persona a seguito di disabilità o minorazione/menomazione.

L'espressione diversamente abile pone l'enfasi sulla differenza qualitativa nell'uso delle abilità. Esso viene utilizzato per specificare che attraverso modalità diverse si raggiungono gli stessi obiettivi. Vi sono delle situazioni di disabilità in cui questo uso può essere adeguato.

La disabilità 

Insufficienza e Ritardo Mentale, Lesioni al Midollo Spinale e Traumi Midollari, Paralisi Cerebrale Infantile, Distrofie Muscolari, Autismo, Psicosi, Cecità, Malattie Rare, Malattie Endocrine e Metaboliche, ecc.